Malattie paradontali: gengivite e parodontite

Qual è la causa delle malattie parodontali?

Qual è la causa delle malattie parodontali?

Una gengiva sana è di color rosa, non è infiammata e non sanguina né per lo spazzolamento né per contatto.
Le malattie paradontali si dividono in gengivite e paradontite. La gengivite è una malattia molto comune, può colpire l’85% della popolazione, mentre la paradontite può colpire quasi il 50% degli adulti oltre i 35 anni.

La gengivite è una malattia caratterizzata da un’infiammazione reversibile che non implica la distruzione dei tessuti di supporto dei denti (parodonto).

I principali segnali di gengivite sono l’arrossamento, l’infiammazione e il sanguinamento delle gengive. Se la gengivite non è curata può trasformarsi in paradontite.

La paradontite è una malattia irreversibile in cui si produce un’infiammazione e viene danneggiato il parodonto. Ciò fa sì che il dente perda la sua tenuta e può arrivare a cadere.
I principali sintomi della paradontite sono, oltre a quelli precedenti, l’intervallo e la mobilità dei denti e la recessione gengivale. È la principale causa di perdita di denti negli adulti e tra gli anziani.

Le malattie delle gengive hanno origine nel biofilm che si accumula nella zona interdentale e nel solco gengivale a causa dell’assenza di igiene interprossimale. Il biofilm che si sviluppa è capace di internalizzarsi nelle gengive e di provocare una risposta infiammatoria locale (gengivite). Con il passar del tempo, se non si elimina, il biofilm matura e può dar vita a nuove specie batteriche più paradontopatogiche che sono capaci di distruggere i tessuti di supporto (paradontite).

Qual è la causa delle malattie parodontali?

Usiamo cookies propie e di terzi per offrirti una migliore esperienza e servizio e,nel tuo caso, mostrarti pubblicitá relazionata con le tue preferenze mediante l'analisi delle tue abitudini di navigazione. Se continui navigando consideriamo che accetti il suo uso. Puoi cambiare la configurazione e/o ottenere piú informazione qui.

Accettare